Incontri con l’artista. Franco Nonnis racconta le sue opere

  • Pubblicato: 10 maggio 2014
  • Commenti Chiusi
Franco Nonnis, "Segni di Vita"

Franco Nonnis, “Segni di Vita”

In occasione della mostra temporanea “Segni di vita” di Franco Nonnis,  il Museo del Duomo di Cagliari, in collaborazione con l’artista cagliaritano e le cantine Mulleri, ha organizzato una serata esclusiva venerdì 9 Maggio.

L’evento ha preso il via con la presentazione dell’Ing. Maria Lucia Baire. Il direttore del Museo ha evidenziato l’importanza di sperimentare l’incontro tra l’arte sacra del Tesoro del Cattedrale e le nuove espressioni dell’arte contemporanea. Un’idea nata dal tentativo di mettere a confronto due mondi che, pur con linguaggi differenti, raccontano la storia dell’uomo.

Franco Nonnis, "Segni di vita"

Franco Nonnis, “Segni di vita”

Gli ospiti hanno proseguito la loro visita guidati dall’artista lungo il percorso dell’esposizione dislocata tra i sotterranei del Museo, il fossario, e la Sala delle Capriate al secondo piano dell’edificio. Nonnis ha raccontato ai presenti la sua passione per l’arte e la sua “necessità” di trasferire sulla tela e su “nuovi” materiali le sue emozioni. Raccontando i fatti della sua vita, fonte di ispirazione per le sue opere, ha coinvolto il pubblico spiegando i suoi “Segni di vita”, trasferiti in manufatti come “Sogno e incubo”, “Grazie alla vita che mi ha dato tanto” e “Sogni nel cassetto”.

A coronamento della serata un momento conviviale dove i presenti hanno potuto assaporare il moscato delle cantine Mulleri, azienda vinicola per cui l’artista ha disegnato in esclusiva le etichette dei vini che prendono il titolo dai romanzi più famosi di Grazia Deledda.

La mostra di Franco Nonnis è visitabile  fino al 31 maggio dal martedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.30; il sabato e la domenica la mattina dalle 10.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30.

 


Comments are closed.