Pubblicazioni

Catalogo del Museo del Duomo di Cagliari

Catalogo Museo

L’ opera descrive, attraverso testi e immagini, gli obbiettivi per i quali è stato creato il Museo del Duomo di Cagliari: rappresentare il prezioso scrigno nel quale custodire accuratamente il notevole patrimonio accumulato dalla Cattedrale di Cagliari nel corso dei secoli, diffondendone e salvaguardandone il significato religioso ma anche storico-artistico, dimostrando come fede e arte costituiscano un binomio inscindibile. Un legame perfettamente incarnato da due tra i capolavori più preziosi del museo: il Trittico di Clemente VII, realizzato molto probabilmente nell’ ultimo ventennio del XV secolo, e il paliotto di bottega siciliana del XVII secolo. Il primo ancora oggi è testimone di uno dei riti più sentiti dalla città di Cagliari, l’ esposizione della raffinata tavola dipinta tripartita all’ interno del Duomo cagliaritano per ogni festività dell’ Assunta, dal 1531, il secondo, invece, celebra i santi più significativi della cristianità sarda, oltre a Santa Cecilia, Patrona della Cattedrale, e San Sebastiano, invocato per porre fine alle pestilenze.


Catalogo “L’Annunciazione”

Catalogo Museo

L ‘ opera introduce la collana dedicata al ciclo di mostre realizzate in occasione del quinto anniversario della nascita del Museo del Duomo di Cagliari. Il catalogo, curato da Vittorio Sgarbi e dalle collaboratrici del Museo del Duomo, affronta il tema dell ‘ Annunciazione attraverso i dipinti di Perugino, Bronzino e Tintoretto, tre straordinari artisti che, pur rappresentando in maniera differente il tema, sono accomunati dalla volontà di trasmettere allo spettatore un profondo senso di fede, conciliando qualità pittorica e chiara simbologia,assimilabile, soprattutto in Perugino e Tintoretto, anche dallo spettatore meno colto, senza dimenticare di esaltare le doti di purezza e di umanità della Vergine, pronta, senza riserve, ad accettare il pesantissimo ruolo affidatole da Dio.


Catalogo “La Visitazione”

Catalogo Museo

La seconda opera della collana dedicata al ciclo di mostre del 2009 tratta il tema della Visitazione,significativa tappa di avvicinamento all ‘ evento cardine della Cristianità, La Nascita del Messia. L ‘ Evento viene raccontato dai dipinti di Lotto, Daddi e Tanzio da Varallo, forse non celebri tra il pubblico (in particolare Cosimo Daddi), ma ugualmente geniali nell ‘ abilità con la quale ricercano la devozione del fedele. Il Lotto propone uno stile fondato sul calore domestico, sulla dolcezza compositiva e sulla scrupolosità dei particolari; al contrario il Daddi e Tanzio da Varallo, attraverso il realismo e la teatralità, esprimono un profondo senso di fede, secondo i canoni tipicamente controriformistici, interpretati perfettamente dai due artisti.


Catalogo “La Natività”

Catalogo Museo

L ‘ opera affronta il tema chiave del Cristianesimo, La Nascita del Messia, colui che salverà l ‘ umanità dal peccato. La Natività chiude il ciclo di mostre che ha avuto il merito di diffondere la grande arte in Sardegna. La narrazione del tema affrontato dal catalogo è affidata alla genialità di tre straordinari pittori, quali Botticelli, Bassano e Stern: il primo propone una Natività profondamente mistica, caratterizzata dal particolare del Savonarola che viene raffigurato nell ‘ atto di indicare a Lorenzo il Magnifico la nascita di Cristo, unica opportunità di salvezza per una Firenze, vendutasi al demonio e che ha elevato la corruzione e la lussuria a ideali primari di vita. Jacopo Bassano, invece, descrive una Natività immersa nella campagna veneta cinquecentesca, un ‘ ambientazione totalmente agreste e realistica che, tuttavia, non si rivolge agli umili, ma resta fedele alle gerarchie ecclesiastiche; infine Lo Stern sceglie una Natività calorosamente intima, sentimento accentuato da una luce che si manifesta in bagliori accecanti, ma capace di coinvolgere perfettamente lo spettatore, rendendolo pienamente partecipe dell ‘ evento.